Il viaggio dell’eroe del film Ritorno al futuro, l’analisi della sceneggiatura

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Il viaggio dell’eroe è uno schema che permette di analizzare e interpretare le varie tappe della struttura narrativa di una storia per individuare quegli elementi costanti all’interno di innumerevoli narrazioni.

Oggi analizziamo la sceneggiatura di Ritorno al futuro (Back to the Future) del 1985, film diretto da Robert Zemeckis e scritto da Robert Zemeckis e Bob Gale.

analisi-sceneggiatura-ritorno-al-futuro

Quali sono le tappe del viaggio dell’eroe

Prima di entrare nel vivo dell’analisi con la sceneggiatura di Ritorno al futuro, facciamo un quadro generale di ciò che andremo a vedere. L’approccio di Christopher Vogler alla struttura di Campbell del monomito ha suddiviso la struttura della storia in dodici fasi:

  • Il mondo ordinario: conosciamo la vita normale dell’eroe prima che inizi l’avventura
  • La chiamata all‘avventura: l’eroe si trova ad affrontare un evento che fa iniziare l’avventura
  • Il rifiuto della chiamata: l’eroe inizialmente rifiuta l’avventura
  • L’incontro col mentore: l’eroe incontra un mentore che lo prepara al viaggio che lo attende
  • Il varco della soglia: l’eroe lascia il mondo ordinario e varca la soglia in un’avventura
  • Prove, alleati e nemici: l’eroe impara le regole del nuovo mondo
  • L’avvicinamento alla caverna: inizia il piano iniziale per affrontare il conflitto centrale
  • La prova centrale: l’eroe incontra ostacoli più difficili, alcuni dei quali possono portare a una crisi molto profonda
  • La ricompensa: l’eroe prende la ricompensa che si è guadagnato e che gli permette di affrontare il conflitto più grande
  • La strada del ritorno: l’eroe vede la luce alla fine del tunnel, ma sta per affrontare ulteriori prove e sfide
  • La resurrezione: l’eroe affronta una prova finale, usando tutto ciò che ha imparato per affrontare il conflitto finale
  • Il ritorno: l’eroe fa ritorno al suo mondo ordinario con una conoscenza nuova.

Quella che state per leggere è solo una delle tante interpretazioni possibili del viaggio dell’eroe della sceneggiatura di Ritorno al futuro, quindi è suscettibile a delle variazioni.

Il mondo ordinario (sfigato) di Marty

Marty McFly è un adolescente con il sogno di diventare una rock star. Il problema è che la sua famiglia è intrappolata in una rete di fallimenti che abbraccia due generazioni.

Persino il principale di Marty fa notare che nessun McFly ha mai raggiunto alcun risultato, soprattutto perché i McFly sono fannulloni, timorosi di correre rischi e incapaci di avere successo. Questa affermazione è provata quando Marty e la sua band provano a suonare al ballo della scuola. Vengono rapidamente respinti.

Marty vuole diventare qualcuno, il problema è che non ha la spina dorsale per fare il passo più lungo della gamba. Ecco che la sceneggiatura di Ritorno al futuro prende avvio sul serio.

Il mondo ordinario (sfigato) di Marty

La chiamata all’avventura di Marty è sottile ed è una telefonata che riceve dal suo eccentrico amico Doc Brown, uno scienziato pazzo. Doc vuole che Marty lo incontri al Twin Pines Mall all’1:15 del mattino per assistere a una svolta in un esperimento a cui sta lavorando.

Come ogni storia che si rispetti, anche nella sceneggiatura di Ritorno al futuro abbiamo il rifiuto della chiamata. Si verifica quando Doc chiede inizialmente a Marty di incontrarlo in piena notte. Marty non è ben disposto e anche quando accetta di recarsi all’appuntamento alla fine finisce per addormentarsi, rifiutando quindi inconsciamente la chiamata.

Marty incontra il suo mentore e varca la soglia

Marty arriva al Twin Pines Mall con la videocamera. Doc Brown fa il suo ingresso, e scopriamo subito che è all’altezza della sua eccentrica reputazione.

L’elemento interessante di questa storia è che Marty potrebbe avere due mentori: Doc del 1985 e Doc del 1955. Entrambi sono molto diversi. Il vero mentore di questa storia però è Doc del 1955, e lo incontriamo solo molto più tardi, nel secondo atto.

Anche se il viaggio nel tempo fino al 1955 sembra una vera e propria soglia che viene superata, questa fase del viaggio dell’eroe avviene in realtà pochi istanti prima che Marty faccia il salto indietro nel tempo.

Quando Doc del 1985 manda il suo cane Einstein indietro nel tempo e poi torna nel 1985 un minuto dopo, Marty ha effettivamente varcato la soglia. Il suo mondo ordinario di adolescente con problemi comuni è ormai alle sue spalle: ha appena assistito a qualcosa di spettacolare.

Il viaggio nel tempo che lo aspetta è la manifestazione fisica di lui che attraversa la soglia, mentre la scoperta del viaggio nel tempo che lo precede è la manifestazione emotiva.

Prove, alleati e nemici del viaggio nel tempo

Finalmente la sceneggiatura di Ritorno al futuro entra nel mondo straordinario. Marty viene messo alla prova quando i libici vengono a cercare Doc per aver rubato il plutonio che ha usato per alimentare la macchina del tempo.

Quando Doc sembra essere stato ucciso a colpi di pistola, Marty deve prendere l’iniziativa per sopravvivere.

Salta nella DeLorean e cerca di scappare, un lanciarazzi è puntato sul suo veicolo. Aumenta la marcia per superarli e uscire dal raggio d’azione dell’arma e quando raggiunge le 88 miglia orarie si attiva il condensatore di flusso che trasporta Marty nel 1955.

Marty viene quindi sottoposto a diversi test nel corso del suo viaggio, mentre si abitua al suo nuovo ambiente, la Hill Valley del 1955.

Marty incontra suo padre e riesce a rovinare la linea temporale diventando vittima dell’auto del nonno, qualcosa che doveva accadere nel 1955 a George McFly, il padre di Marty.

Loraine (sua madre) del 1955 si infatua di lui, così Marty fugge e trova Doc Brown del 1955. È l’unica speranza di Marty, deve convincere il Doc del 1955 che viene veramente dal futuro.

Marty si avvicina alla caverna

Una volta che Doc si è convinto, si rende conto che la DeLorean ha bisogno di una fonte di energia sostanziale e che non è facile trovare il Plutonio nel 1955. L’unico modo per replicare il tipo di energia di cui avrebbe bisogno per attivare il condensatore di flusso è un fulmine.

Marty ricorda che l’indomani la Hill Valley Clock Tower sarà colpita da un fulmine.

Nell’attesa, passerà la settimana con Doc. Doc non vuole che Marty esca di casa: non deve vedere nessuno e non deve parlare con nessuno. Qualsiasi contatto potrebbe causare gravi ripercussioni sulla linea temporale. Ma Marty ha già incontrato i suoi genitori.

La teoria di Doc si scopre vera quando si accorgono che la testa di suo fratello sta scomparendo dalla foto di famiglia di Marty. Se Marty non fa incontrare sua madre e suo padre, non si innamoreranno mai, non si sposeranno mai e non avranno mai dei figli. Ecco perché i suoi fratelli maggiori stanno scomparendo. Se Marty non farà niente, sarà l’ultimo a scomparire.

Marty ricorda che sua madre gli raccontò la storia di come si innamorò di suo padre nel 1955, al ballo dell’Incanto sotto il mare, dove si baciarono per la prima volta.

Il problema è che la Loraine del 1955 ha una cotta per Marty. Così Marty deve lottare per convincerli ad andare al ballo insieme.

Marty aiuta il padre George a trovare il coraggio di chiedere a Loraine di uscire, ma George è un fannullone, così Marty escogita un piano: Marty e Loraine saranno nel parcheggio fuori dal ballo, Marty farà una mossa che costringerà George a venire in soccorso, così lui e Loraine vivranno per sempre felici e contenti.

Nel frattempo, Doc sta preparando tutto alla Hill Valley Clock Tower. Marty ha l’incarico di far mettere insieme George e Loraine ed essere rispedito nel futuro.

La prova centrale di Marty, tutto sta per cambiare

Le cose non vanno come previsto. George perde la cognizione del tempo mentre è al ballo. Marty fa del suo meglio per rendere le cose imbarazzanti tra lui e Loraine, ma quando pensa di essere stato tirato fuori dall’auto da George, come previsto, si scopre che un Biff ubriaco cerca vendetta per i danni che Marty ha causato alla sua auto.

Marty viene nascosto nel bagagliaio di un’auto, mentre Biff cerca di approfittarsi di Loraine. Gli amici di Biff vengono cacciati via dai membri della band, ma non possono entrare nel bagagliaio perché le chiavi sono dentro con Marty.

Nel frattempo, George è arrivato alla macchina, non sapendo che è Biff ad aggredire Loraine. Apre la portiera e riesce a trovare il coraggio di opporsi a Biff che gli spezza quasi il braccio.

I membri della band tirano fuori Marty dal bagagliaio, mentre George prende posizione e tira un pugno a Biff, finendo per far innamorare Loraine.

Ma non è ancora finita. Il chitarrista non può suonare, così Marty deve prendere il suo posto perché senza musica George e Loraine non avranno il loro primo bacio che li farà innamorare.

Mentre Marty suona e George e Loraine ballano, c’è un ultimo momento di conflitto. Un altro studente cerca di intromettersi, costringendo George a tornare momentaneamente ai suoi vecchi modi codardi e fannulloni. Marty lo vede e si accorge che la sua mano sta per scomparire. Guarda la foto di lui e dei suoi fratelli: è l’ultimo rimasto e sta svanendo.

Marty ha la sua ricompensa e può fare ritorno al suo mondo ordinario

George ritrova il coraggio, mette da parte l’altro studente, e lui e Loraine si scambiano un magico bacio. Così magico che il Marty che sta scomparendo viene riportato in vita all’istante, segnalando che la linea del tempo è di nuovo sicura. Ecco la tappa della ricompensa nella sceneggiatura di Ritorno al futuro.

La via del ritorno inizia quando Marty fa gli auguri ai suoi genitori e si precipita alla Hill Valley Clock Tower, mentre la tempesta si abbatte sulla cittadina.

Marty tenta di dare a Doc una lettera che ha scritto, avvertendolo della sua futura morte. Ma Doc la strappa senza leggerla, temendo le ripercussioni all’interno della linea temporale.

Siamo al momento cruciale delle resurrezione nella sceneggiatura di Ritorno al futuro. Si verificano dei contrattempi, e Doc è costretto a ricorrere a misure estreme per ricollegare il cavo che invierà il fulmine al condensatore di flusso. Marty lotta per avvertire Doc della sua futura morte, ma è troppo tardi.

Marty si precipita a preparare la DeLorean, che si sta per spegnere. Mentre Doc ricollega il cavo, Marty fa partire la macchina e raggiunge la giusta velocità di 88 miglia orarie. Il fulmine si collega al cavo, inviando la carica necessaria alla DeLorean, rispedendola nel futuro.

Marty è tornato nel 1985. Ha impostato la macchina del tempo per arrivare con dieci minuti di anticipo in modo da poter prevenire la morte di Doc del 1985. Ma la DeLorean si rompe. È costretto a correre al centro commerciale e poi si rende conto di essere arrivato troppo tardi. Guarda Doc mentre viene ucciso a colpi di pistola e poi vede il suo sé passato fuggire mentre lui e Doc vanno incontro alla loro apparente morte, dopo che la DeLorean fa il salto nel passato e scompare.

Marty è scioccato nel vedere che Doc è sopravvissuto. Doc torna indietro e fa ripartire la DeLorean. Marty gli dice addio e Doc viaggia verso il futuro.

Il climax finale, Marty torna al suo mondo ordinario trasformato

Marty si sveglia la mattina dopo. È tornato a casa sua nel 1985. Era tutto un sogno? Quando esce dalla sua stanza ed entra in casa, vede che tutto è diverso. La maledizione dei McFly è svanita.

Nel 1985 George è un autore di successo, Biff è il subalterno di George e Loraine ha un aspetto meraviglioso.

Marty, così come tutta la famiglia McFly, è risorto con un destino migliore grazie alle azioni di George McFly nel 1955.

Marty si ricongiunge finalmente con Jennifer, ma il loro bacio viene interrotto dall’arrivo della DeLorean. È Doc. È tornato dal futuro e deve riportare sia Marty che Jennifer nel futuro per salvare i loro figli da un triste destino.

L'analisi delle sceneggiature dei film per scrivere meglio

Se hai trovato interessante questo articolo sull’analisi della sceneggiatura di Ritorno al futuro, ti consigliamo di dare un’occhiata anche all’analisi della sceneggiatura di Ghostbusters e all’articolo su come scrivere una sceneggiatura dall’esempio di Pretty Woman.

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

LEGGI ANCHE

Se hai difficoltà a scrivere grandi personaggi, sappi che non sei il solo. Per questo abbiamo pensato a selezionare 4 tipi di personaggi da evitare in sceneggiatura.
I 10 film migliori secondo Rotten Tomatoes “100% Club.” La lista riflette gusti diversi, a voi la scelta!
Per avere una carriera di sceneggiatore di successo serve passione. Ecco come mantenere viva la passione anche quando il gioco si fa duro.
Ultimi articoli inseriti
Categorie
Categorie
ABOUT
Scrivi e basta

JUST WRITE IT!

La-Sceneggiatura convoglia le forze degli appassionati di scrittura per dar vita insieme al primo sito italiano dedicato alla scrittura cinematografica e seriale. Studio e ricerca costanti, ma soprattutto uno smisurato e incosciente amore per la scrittura cinematografia. Seguici e non perderti gli articoli dedicati a sceneggiatura, copywriting e scrittura creativa!
Iscriviti & seguici