L’analisi della sceneggiatura del film Ghostbusters e il viaggio dell’eroe

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

In che modo Ghostbusters segue il modello del viaggio delleroe di Joseph Campbell e Christopher Vogler?

Oggi esploriamo la struttura narrativa mitologica di Campbell e il modo in cui un film tra i più iconici si inserisce in quello stampo.

analisi-sceneggiatura-ghostbuster

Le tappe del viaggio dell’eroe in Ghostbusters

L’approccio di Christopher Vogler alla struttura di Campbell ha spezzato la mitica struttura della storia in dodici fasi. Ecco le tappe in interpretazioni semplificate:

  • Il mondo ordinario: conosciamo la vita normale dell’eroe all’inizio della storia, prima che inizi l’avventura
  • La chiamata allavventura: l’eroe si trova ad affrontare un evento, un conflitto, un problema o una sfida che gli fa iniziare l’avventura
  • Il rifiuto della chiamata: l’eroe inizialmente rifiuta l’avventura a causa di esitazioni, paure, insicurezza o qualsiasi altro tipo di problema
  • Lincontro col mentore: l’eroe incontra un mentore che può dargli consigli, saggezza, informazioni o elementi che lo preparano al viaggio che lo attende
  • Il varco della soglia: l’eroe lascia il suo mondo ordinario per la prima volta e varca la soglia in un’avventura
  • Prove, alleati e nemici: l’eroe impara le regole del nuovo mondo e sopporta le prove, incontra gli amici e si trova faccia a faccia con i nemici
  • Lavvicinamento alla caverna: inizia il piano iniziale per affrontare il conflitto centrale, ma si verificano delle battute d’arresto che inducono l’eroe a provare un nuovo approccio o ad adottare nuove idee
  • La prova centralele cose si mettono male e viene introdotto un conflitto aggiuntivo. L’eroe incontra ostacoli più difficili, alcuni dei quali possono portare a una crisi molto profonda
  • La ricompensa: dopo essere sopravvissuto al calvario, l’eroe prende la spada, la ricompensa che si è guadagnato e che gli permette di affrontare il conflitto più grande. Può essere un oggetto fisico o un pezzo di conoscenza o di saggezza che li aiuterà a perseverare
  • La strada del ritorno: l’eroe vede la luce alla fine del tunnel, ma sta per affrontare ulteriori prove e sfide
  • La resurrezione: siamo il culmine della storia. L’eroe affronta una prova finale, usando tutto ciò che ha imparato per affrontare il conflitto una volta per tutte
  • Il ritorno: l’eroe fa ritorno al suo mondo ordinario con una conoscenza nuova o con l'”elisir”.

Come per ogni applicazione di questa formula, quella che state per leggere è solo un’interpretazione del viaggio dell’eroe applicata al film Ghostbusters, per tanto è suscettibile a delle variazioni.

analisi-sceneggiatura-ghostbuster

Il primo atto, conosciamo i personaggi e le basi della storia

Il mondo ordinario. Peter è un fannullone nel mondo accademico, lavora come scienziato all’interno di una prestigiosa università. Gli esperimenti che conduce sono degli scherzi, alcuni dei quali con lo scopo colpire le studentesse universitarie che vi partecipano.

La chiamata allavventura. Il collega di Peter, Ray, lo informa con entusiasmo che gli è stato chiesto di indagare su un possibile incontro con un fantasma alla New York Public Library.

Il rifiuto della chiamata. Peter non vuole andare al telefono, ma Ray insiste. Mentre salgono le scale della biblioteca, Peter comunica la sua incredulità nel paranormale. Ray e Egon hanno fatto ogni possibile chiamata di fantasmi, con poche o nessuna prova dell’esistenza del paranormale.

Lincontro col mentore. Ray e Egon sono i mentori di questa storia. Educano Peter al paranormale durante tutto il film. Peter è l’uomo comune, mentre loro sono gli esperti.

Il secondo atto della sceneggiatura, entriamo nel vivo del conflitto

Il varco della soglia. Mentre indagano sull’area della biblioteca dove è avvenuta la persecuzione, Peter si fa continuamente beffe di Ray ed Egon. La sua incredulità nel paranormale è troppo evidente, fino a quando non incontrano un’apparizione a tutto torso.

Quando cercano di entrare in contatto con il fantasma, questo si manifesta in una forma spaventosa che li spaventa all’uscita dalla biblioteca.

Dopo il ritorno all’università, scoprono di essere stati licenziati. Tutti i fondi per il loro dipartimento di ricerca sul paranormale sono spariti.

Peter ha allora un’idea originale: loro tre in affari da soli. Una volta che Ray ha ipotecato la sua casa d’infanzia per finanziare la loro nuova attività di ricerca sul paranormale, varcano la soglia.

Prove, alleati e nemici: gli eroi si preparano per la battaglia

Gli acchiappafantasmi passano attraverso una serie di prove. Costruiscono il business investendo il denaro in una vecchia caserma dei pompieri che useranno come base per le loro operazioni. Comprano l’attrezzatura. Acquistano tempo per la pubblicità. E trovano anche una vecchia ambulanza da usare come mezzo di trasporto.

Dana li contatta, Peter è subito attratto da lei e le promette che le darà prova di sé.

Ma la vera prima prova arriva quando ricevono la loro prima chiamata ufficiale. Quando riescono a catturare il fantasma e a ottenere il primo stipendio, gli acchiappafantasmi sono pronti a fare affari.

Questo successo li porta a molteplici chiamate di lavoro, dato che l’attività all’interno della città sembra essere in crescita.

Mentre Peter e Dana iniziano il loro corteggiamento, e mentre gli acchiappafantasmi aggiungono un nuovo membro al team, Ray e Egon cominciano a vedere cose strane che accadono all’interno della città.

Walter Peck appare proprio quando gli acchiappafantasmi sono all’apice del loro successo. È scettico e si chiede se non stiano ingannando il pubblico facendogli credere che catturano davvero fantasmi.

Gli acchiappafantasmi sono stati sottoposti a dei test e hanno incontrato il loro antagonista umano, Walter Peck.

Il midpoint, punto di non ritorno della storia

Lavvicinamento alla caverna. Dana e il suo vicino Louis sono posseduti da spiriti maligni.

Ray e Winston discutono della possibilità che il Giorno del Giudizio si stia avvicinando, il che spiegherebbe perché sono stati così impegnati.

La prova centrale. Peter veglia sulla posseduta Dana e le dà un tranquillante per potersi riunire con il resto degli acchiappafantasmi. Un posseduto Louis è affidato alle cure degli acchiappafantasmi.

Peck si presenta con un’ordinanza del tribunale e costringe gli acchiappafantasmi a spegnere la loro unità di contenimento, portando a una catastrofica esplosione che scatena tutti i fantasmi catturati.

Mentre gli spettri scatenano il caos in città, Peck fa arrestare gli acchiappafantasmi. Louis fugge via durante il caos e si ricongiunge con Dana. I loro posseduti si abbracciano, pronti a liberare il mondo di Gozer.

Mentre sono in prigione, gli acchiappafantasmi scoprono cosa sta succedendo. L’edificio di Dana è il punto da cui parte tutto. L’architetto era un genio e un leader di culto degli adoratori di Gozer e ha progettato l’edificio per incanalare i fantasmi nel tentativo di provocare la fine del mondo.

La ricompensa. Con la città in subbuglio, il sindaco chiama gli acchiappafantasmi. Perorano la loro causa e, nonostante le proteste di Peck, vengono liberati. La loro nuova ricompensa è il pieno sostegno di tutta la città, compresa la Guardia Nazionale.

Il terzo atto, verso la risoluzione vittoriosa del conflitto

La strada del ritorno. Gli acchiappafantasmi sono tornati. Anche se non torneranno mai più nel mondo ordinario così com’era prima di diventare Ghostbusters, sono tornati in città da celebrità e salvatori. 

La Resurrezione. Gli acchiappafantasmi hanno ancora un lavoro da fare. Peter è deciso a salvare la sua nuova ragazza, che, insieme a Lewis, è ancora sotto l’incantesimo di Gozer.

Mentre gli acchiappafantasmi cercano di entrare nell’edificio, si scatena un terremoto. Sopravvivono e poi salgono le numerose scale che portano in cima al palazzo di Dana.

Affrontano Gozer e pensano di aver vinto, quando si scopre che la vera prova finale è qui.

Ray non riesce a mantenere la calma quando Gozer dice di scegliere la forma del Distruttore che li sconfiggerà. Sono costretti ad affrontare l’Uomo della pubblicità dei Marshmellow in forma gigantesca e terrificante.

Lottano per sopravvivere fino a prendere la fatidica decisione di attraversare i flussi dei loro zaini protonici. Si verifica un’immensa esplosione. Per fortuna, sopravvivono. Anche Dana e Lewis sono risorti.

Il ritorno. Gli acchiappafantasmi tornano vittoriosi per le strade di New York City. Le folle di newyorkesi li acclamano, mentre Peter e Dana finalmente si baciano.

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

LEGGI ANCHE

Se hai difficoltà a scrivere grandi personaggi, sappi che non sei il solo. Per questo abbiamo pensato a selezionare 4 tipi di personaggi da evitare in sceneggiatura.
I 10 film migliori secondo Rotten Tomatoes “100% Club.” La lista riflette gusti diversi, a voi la scelta!
Per avere una carriera di sceneggiatore di successo serve passione. Ecco come mantenere viva la passione anche quando il gioco si fa duro.
Ultimi articoli inseriti
Categorie
Categorie
ABOUT
Scrivi e basta

JUST WRITE IT!

La-Sceneggiatura convoglia le forze degli appassionati di scrittura per dar vita insieme al primo sito italiano dedicato alla scrittura cinematografica e seriale. Studio e ricerca costanti, ma soprattutto uno smisurato e incosciente amore per la scrittura cinematografia. Seguici e non perderti gli articoli dedicati a sceneggiatura, copywriting e scrittura creativa!
Iscriviti & seguici